Pentolaccia fai da te: come realizzarla con Diario Creativo

Per una festa di compleanno c’è una cosa che non può assolutamente mancare: la pentolaccia (o pignatta). Che sia piccola o grande, ripiena di piccoli giocattoli o caramelle, l’importante è che ci sia. Quando parliamo di pentolaccia, pensiamo subito a coriandoli colorati e tanto divertimento: ingredienti principali per un party di successo! Ma vi siete […]

Per una festa di compleanno c’è una cosa che non può assolutamente mancare: la pentolaccia (o pignatta). Che sia piccola o grande, ripiena di piccoli giocattoli o caramelle, l’importante è che ci sia. Quando parliamo di pentolaccia, pensiamo subito a coriandoli colorati e tanto divertimento: ingredienti principali per un party di successo! Ma vi siete mai interrogati sulle origini di questa usanza?

La maggior parte delle persone lega le origini della pentolaccia al Messico dove rappresenta un rito religioso legato al cristianesimo. Tuttavia, sappiamo che la pentolaccia è diffusa in tutto il mondo. In Cina, ad esempio, si rompe una pentolaccia durante i festeggiamenti del Capodanno come buon auspicio per il raccolto. In Italia, in particolare a Genova, si celebra nella prima domenica di quaresima la festa della Pignatta. A differenza delle sue origini, oggi però il gioco della pignatta rientra nell’immaginario collettivo come un divertimento per i più piccoli, protagonista di feste a tema e festività come Halloween, Carnevale, compleanni e non solo.

In questo articolo di Diario Creativo scopriremo come creare una pentolaccia insieme a casa con le proprie mani. Nonostante la presenza in commercio di moltissime varietà di pentolacce già pronte, non c’è niente di più soddisfacente e creativo di crearne una artigianale con materiali fai da te. Pronti per un’esplosione di colori e creatività? Iniziamo!

Pentolaccia fai da te: progettarla su carta disegnandola

Il primo passo per iniziare a creare la vostra pentolaccia fai da te è avere un’idea facile da cui partire per iniziare a progettarla con i disegni su carta. Che forme dovrà avere? Un cavallo? Una stella? Una grande torta? Un unicorno? Lasciate volare libera la fantasia per la scelta del soggetto!

Una volta fatta la vostra scelta, disegnate la pignatta così come la immaginate nel suo risultato finale: con quanti strati andrà ricoperto l’esterno, la scelta delle sorprese da mettere all’interno, l’occorrente di cui avrete bisogno e tutto ciò che può essere utile successivamente nella fase di creazione. Questo vi aiuterà ad avere le idee chiare sin da subito sul risultato finale. Ricordate che la scelta dei materiali che avete a disposizione per creare una pentolaccia è estremamente ampia.

Potete anche avvalervi dell’aiuto di una semplice scatola di cartone ben chiusa con del nastro adesivo: ci penseranno poi le fantasiose decorazioni a fare la differenza e a rendere la vostra pentolaccia super originale. Per i progetti più elaborati, invece, non ponetevi nessun limite e pensate in grande per una pentolaccia all’altezza della miglior festa! Continuate a leggere l’articolo per scoprire tutti i nostri consigli per un risultato finale a opera d’arte.

Come fare la pentolaccia con cartone e cartapesta: l’interno e la decorazione esterna

Scegliere di creare una pentolaccia in casa è un passatempo divertente che permette di stare in compagnia dei propri genitori, amici o della propria famiglia in modo stimolante e creativo. Ma è anche un modo per fare riciclo creativo, utilizzando anche materiali di seconda mano come strisce di giornale, stelle filanti inutilizzate dalle feste passate, cartoncino e anche striscioline ricavate da bottiglie di plastica e così via.

Ora però è il momento di metterci all’opera. Individuiamo le fasi principali per lavorare al nostro progetto pentolaccia:

  1. Disegnare e ritagliare: una volta disegnato il progetto e scelta la forma della vostra pentolaccia, munitevi di forbici e ritagliate da un cartone la sagoma portante su cui andrete poi a lavorare successivamente per riempire l’interno e decorare l’esterno.
  2. Decorare l’esterno: il materiale principale che vi sarà utile per decorare la vostra pentolaccia sarà la CARTA. Carta di giornale, carta crespa colorata, carta velina… potrete lavorarla per creare delle striscioline o dei nastri colorati oppure tagliarla per creare frange movimentate e pompose. Questo tipo di lavorazione vi aiuterà a dare volume alla vostra creazione. In alternativa potrete dipingere la pignatta con le tempere. Mi raccomando se il contenitore di base è trasparente, dovrete fare più passate per coprirlo altrimenti le sorprese all’interno saranno subito svelate!
  3. Riempire l’interno: quanto pensiamo alla pignatta solitamente la immaginiamo piena di dolcetti, caramelle e lecca-lecca. Ma perché non provare a rendere tutto più stimolante e creativo con regalini differenti dai dolci?

L’idea in più: per creare striscioline e nastri per la vostra pignatta potrete usare anche un vecchio sacchetto da decorare con pennarelli colorati, o altri materiali di riciclo. Tutto può diventare una bellissima decorazione.

Pentolaccia fai da te: forma classica rotonda e forme originali

Dai progetti semplici a quelli più elaborati l’importante è che la vostra pentolaccia sia divertente e originale. Noi abbiamo scelto di stupirvi creandone una davvero speciale… a forma di unicorno. Guardate il tutorial per scoprire come crearne una uguale!

La pignatta è sempre segno di gioia e allegria. Il suo design esterno è sempre super colorato e festoso ma la vera sorpresa è all’interno! Noi, per la nostra pentolaccia “Unicorno” abbiamo scelto dei regalini speciali: i nostri GIOTTO Party Gift per concludere una festa in modo divertente e creativo, lasciando un piccolo ricordo nella mente di tutti i bambini. Quale miglior regalo se non quello di poter continuare a giocare e creare ancora una volta tornati a casa!?

Pentolaccia fai da te: come fare il bastone

Una volta pronta la vostra pentolaccia non vi resta che agganciarla a un ramo se siete all’aperto o in cima al soffitto se siete in casa. Come? Con l’aiuto di una corda o di un filo di cotone molto resistente. Infine, per creare il bastone vi basterà prendere il manico di una scopa o un bel ramo di legno e ricordatevi che tutti i partecipanti dovranno essere bendati prima di iniziare a colpire la pentolaccia. Mi raccomando, fate molta attenzione e assicuratevi di giocare sempre in spazi ampi.

Ora è tutto pronto per iniziare a giocare, non ci resta che augurarvi buon divertimento. Noi vi diamo appuntamento al prossimo articolo per vivere insieme nuove avventure creative!

Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
/5
Potrebbero interessarti
Guide & Tutorial
Quilling: strisce di colore e fantasia
Avete mai sentito parlare di quilling? Forse non conoscete questo nome, ma vi è già capitato di me
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti