Benvenuto nuovo Pongo!

La plastilina più famosa che c’è compie 70 anni e per l’occasione è tutta nuova   Un errore rivoluzionario Sembra che il Pongo sia stato creato per errore. Lo stabilimento Sidol vicino a Firenze doveva infatti produrre della cera per scarpe, ma il chimico che aveva predisposto l’impasto fece uno sbaglio nel dosaggio dei vari […]

La plastilina più famosa che c’è compie 70 anni e per l’occasione è tutta nuova

 

Un errore rivoluzionario

Sembra che il Pongo sia stato creato per errore. Lo stabilimento Sidol vicino a Firenze doveva infatti produrre della cera per scarpe, ma il chimico che aveva predisposto l’impasto fece uno sbaglio nel dosaggio dei vari componenti e l’azienda si trovò una grande quantità, circa 500 chili, di questa cera di colore neutro inadatta alla lucidatura delle scarpe della quale non si sapeva cosa fare.
Ci si accorse però che questo nuovo materiale aveva delle notevoli qualità. “Sentiva” il calore della mano molto rapidamente e proprio questo calore lo rendeva malleabile. Inoltre non sporcava, non ungeva e non macchiava.
Da qui l’idea rivoluzionaria destinata a fare storia: utilizzare questa pasta per il gioco dei bambini. La base di partenza aveva un tono un po’ triste, bastò aggiungere del colore e la pasta diventò allegra, perfetta per essere modellata in modo semplice ed immediato anche perché non era necessario cuocerla per stabilizzarla. Insomma, una novità assoluta.
Era il 1952, dobbiamo quindi ad un errore la nascita del Pongo destinato a diventare il compagno ideale per accompagnare la creatività dei bambini attraverso la manualità e la modellazione.

 

Il prodotto è diventato con il passare degli anni così famoso che anche nella lingua italiana la parola Pongo viene utilizzata per esprimere qualcosa che è facilmente malleabile, modellabile e modificabile a piacimento. Prendiamo ad esempio una delle ultime interviste di Andrea Camilleri in cui lo scrittore siciliano descrive il personaggio di Tiresia e come è stato rappresentato a teatro nel corso del tempo:
“È un personaggio prismatico, è stato uomo, donna già di per sé unisce straordinarie esperienze anche solo legate al fatto di essere stato uomo e donna. Il dono che gli ha fatto Zeus si trasforma in una condanna, Tiresia sembrava fatto di Pongo e ogni attore l’ha modellato come meglio ha voluto”.

Il Pongo ha avuto un ruolo particolare anche nel mondo della pubblicità e del cinema. Nei primi anni ’70, infatti, è stato utilizzato per realizzare i primi spot o film con la plastilina animata, una tecnica in continua evoluzione e che oggi chiamiamo claymation.
Modello di pensiero archetipo entrato nel nostro immaginario collettivo, il Pongo arriva nella famiglia FILA nel 1994 con l’acquisizione della Adica-Pongo di quell’anno.

70 e non sentirli: PONGO è tutto nuovo

Sono passati 70 anni da quel provvidenziale errore di produzione del 1952, oggi Pongo si presenta sul mercato completamente rinnovato, una seconda rivoluzione per rispondere alle esigenze del consumatore contemporaneo.

Un nuovo look

Le novità iniziano dal logo, ancora più colorato e “pongoso” e continuano con il nuovo Signor Pongo, la mascotte presente su tutte le confezioni del prodotto che non fuma più e porta un fiore all’occhiello. È il protagonista della relazione con il consumatore con il quale “dialoga” raccontando le caratteristiche di prodotto e condividendo i tutorial scaricando il QR code presente sul retro delle confezioni.

Ieri e Oggi pongo
Pongo è 100% vegetale
Un rinnovamento nel look e nella sostanza per il nuovo Pongo pronto a proiettarsi nel futuro. Sempre e rigorosamente prodotto in Italia, la sua nuova formula è 100% vegetale e prodotta con ingredienti da fonti rinnovabili, sempre morbida, non essicca all’aria, è super lavabile, non macchia le mani e non sporca i tessuti.

Tanti nuovi colori e nuovi formati

I nuovi colori sono stati sviluppati con esperti per proporre una gamma completa per coprire l’intero spettro del circolo cromatico, con i migliori toni da mescolare per ottenere infinite sfumature. La gamma cromatica è ricca e vivace, disponibile anche nella serie dei colori della pelle e si arricchisce con il nuovissimo argento brillante e metallico, perfetto per essere mixato.
E poi tanti nuovi formati, piccoli e grandi, monocolore o assortiti, fino ad arrivare al nuovissimo formato da 1Kg (18 colori + 2 fluo) per accontentare i Pongo lovers (dai 2 anni in su) più accaniti. Last but not least, i pack di cartone – per i formati a partire da 12 pezzi – all’insegna dell’attenzione all’ambiente.
Puoi scoprire la nuova linea qui!

F601000_PONGO_BY_GIOTTO_8000144008414_LEFT F601000_PONGO_BY_GIOTTO_8000144008414_CONTENT_1
Benvenuto nuovo Pongo e buon compleanno.
Ready, Pongo, Go!

Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
/5
Potrebbero interessarti
Storie a Colori
LA FIABA DEL GIALLO
di Silvia Andreoli Illustrazioni a cura di Cristiana Brondi
Storie a Colori
LA FIABA DEL BLU
di Silvia Andreoli Illustrazioni a cura di Cristiana Brondi
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti