Filastrocche ortografiche: imparare l’ortografia divertendosi | FILA

In un'epoca dominata dalla tecnologia, è essenziale rendere l'educazione relativa all'ortografia il più possibile coinvolgente per i più piccoli. Idee come indovinelli e filastrocche offrono un approccio innovativo alla didattica, rendendo il processo di apprendimento divertente.

In questo nuovo articolo di Diario Creativo, esploreremo modi originali per migliorare le competenze ortografiche dei vostri figli o alunni attraverso filastrocche e giochi di parole. Vedremo alcuni suggerimenti di spassosi esperimenti linguistici per trascorrere il tempo con mamma, papà, i nonni o un amico, divertendosi e imparando.

Scopriremo come queste rime abbiano il potere di trasformare le regole ortografiche in esperienze memorabili e durature, fornendo un modo efficace per consolidare la conoscenza dell’italiano, ma anche per imparare in maniera alternativa e appassionante materie come la geografia e la scienza.

La grammatica: un apparente ostacolo per i bambini

L’apprendimento della grammatica può sembrare un vero e proprio labirinto intricato per molti bambini. La comprensione di temi come l’uso delle doppie e delle consonanti, la collocazione del punto alla fine della frase, la scelta del giusto accento e la struttura delle parole, può essere percepita come una sfida complessa nel corso della scuola primaria. In realtà questo studio offre loro una struttura simile a quella della matematica, e in particolare l’algebra, dove regole e logica si intrecciano per formare una solida base di comprensione linguistica, fondamentale sia per leggere che per scrivere in modo fluente.

Superare questo ostacolo è cruciale per sviluppare una piena padronanza della lingua e per comunicare con precisione e chiarezza. È come imparare il segreto dietro la magia delle parole, dove ogni regola aggiunge un nuovo strato di comprensione al nostro mondo linguistico.

Scoprire la grammatica non deve essere noioso o spaventoso, ma un'avventura, un viaggio attraverso le meraviglie della lingua che cattura l'immaginazione dei bambini. Trovare modi creativi e coinvolgenti per dipingere un’immagine divertente della grammatica è essenziale. Dovrebbe essere come risolvere un enigma, un gioco divertente che porta i bambini a esplorare e capire le regole nascoste dietro le parole che usano ogni giorno.

Ecco perché l'insegnamento della grammatica dovrebbe essere più di una lezione: dovrebbe essere un'esperienza che trasforma il mistero della lingua in una scoperta entusiasmante.

Filastrocche ortografiche: cosa sono e a cosa servono?

Le filastrocche ortografiche rappresentano un’alternativa piacevole alle classiche schede di apprendimento. Ma in che cosa consistono, esattamente?

Si tratta di poesie brevi e ritmiche che rendono le regole ortografiche vere e proprie avventure linguistiche. E cosa rende così speciali questi versi? Oltre a far sorridere, hanno il potere di insegnare l’italiano in modo indimenticabile. Nel cuore delle parole che compongono questi versi, ogni lettera “balla” felice, dando vita a frasi indimenticabili guidate dalla mano giocosa dei bambini per imparare con allegria.

Attraverso giochi di parole e ritmi incalzanti, queste rime giocose trasformano l'ortografia da noiosa a emozionante. Sono come una canzone che si insinua nella memoria, rendendo le regole ortografiche facili da ricordare. Ma c'è di più: le filastrocche stimolano la creatività e l'immaginazione, invitando i bambini a esplorare il mondo delle parole con gioia e curiosità.

Le filastrocche possono trattare i temi più vari: la casa intesa come nido accogliente, una festa piena di gioia, gli animali, la Pasqua, il Natale, Halloween, San Valentino, Capodanno, l’acqua, il sole, l’inverno, il fuoco, la primavera, frutti come le pere, le foglie, simpatiche creature come un coniglio, un cane, un gatto o un unicorno.

Siete pronti ad esplorare insieme il potere delle filastrocche ortografiche nell'arricchire la cultura dei piccoli? Unitevi a noi in questa storia e scoprite come divertirsi possa essere la chiave per padroneggiare le regole della nostra lingua con facilità!

Filastrocche ortografiche: esempi

Tra le filastrocche più amate e divertenti ci sono quelle di Gianni Rodari, scrittore, pedagogista, giornalista e poeta che ha arricchito la letteratura per l'infanzia, offrendo un contributo straordinario all'educazione dei bambini attraverso la magia delle parole.

Un esempio è quello della filastrocca sull’apostrofo:

Disse la luna: “È l’una, ho voglia di dormire”.
Disse il lago: “Con l’ago io non saprei cucire”.
L’ontano, che è una pianta,
l’ontano non può andare,
e l’acero frondoso
non è da rammendare.
Daria è una bambina
che d’aria non è già.
È allegra, chiacchierina,
ma sa quello che fa.
Non poltrisce nel letto
e sa cos’è l’etto:
non confonde mai l’otto
con il gioco del lotto.
L’apostrofo è così:
a volte non ci vuole,
a volte, invece, si.

Una ricca proposta di filastrocche interessanti per i bambini ci viene inoltre fornita da libri sul tema come “La valigia dei sogni”, di F. Fiorin, B. Guzzo, E. Guzzo, L. Luise, edito da Rizzoli education. Vediamone alcuni esempi:

Al Supermercato Delle Doppie (Doppie)
Al supermercato delle doppie
le letterine si vendono a coppie,
le puoi leggere sulle etichette
di barattoli e scatolette.
Non trovi mele ma caramelle,
non ci sono salami ma mortadelle,
il prosciutto non è crudo ma cotto;
il pane? C’è solo il pan biscotto…

Una Triglia Di Camogli (Gli)
Una triglia di Camogli
impigliata tra gli scogli
aspettò che fosse sera
per uscir dalla scogliera.
Vide sogliole e conchiglie
ed aguglie con le figlie
una nave con la chiglia
e persino una bottiglia.

In Classe (Suoni Difficili Str, Sdr, Sbr)
Mentre la maestra spiega
c’è Astrid che fa la strega,
accanto a lei c’è Franco,
sdraiato sul suo banco
che sbriciola un panino.
Ernesto, che è vicino,
con noi fa lo sbruffone
mostrando un gran bastone.
E poi c’è chi protesta
se ci sgrida la maestra.

Filastrocche ortografiche: come insegnarle ai bambini tramite il gioco

Insegnare filastrocche ortografiche ai bambini richiede un approccio coinvolgente ed efficace. Per rendere questo processo più piacevole e produttivo, è importante adottare alcune tecniche pratiche.

  • Scelta del momento giusto: Identificare il momento adatto per insegnare le filastrocche è fondamentale per garantire un apprendimento ottimale. Evitate di farlo durante periodi di stress o di stanchezza del bambino, come dopo una lunga giornata scolastica. Piuttosto, optate per momenti di tranquillità e disponibilità, magari durante i momenti di gioco o dopo una pausa rilassante. In questo modo, il bambino sarà più ricettivo e predisposto a imparare.
  • Ambiente privo di distrazioni: creare un ambiente tranquillo e privo di distrazioni è essenziale per favorire la concentrazione del bambino. Eliminate rumori e stimoli visivi e auditivi che potrebbero interferire con l'attenzione del bambino. Scegliete un luogo accogliente e confortevole dove il piccolo si senta a suo agio e possa concentrarsi meglio sull'apprendimento delle filastrocche. Questo ambiente favorisce un apprendimento più proficuo e stimolante.
  • Ripetizione graduale: suddividere le filastrocche in piccole sezioni e ripeterle gradualmente, aiuta il bambino a comprendere e memorizzare il materiale in modo più efficace. Questo approccio consente al bambino di assimilare progressivamente le parole e le regole ortografiche, senza sentirsi sopraffatto. Inoltre, ripetere le filastrocche più volte nel corso del tempo aiuta a consolidare la memorizzazione e rendere l'apprendimento più duraturo nel tempo.
  • Utilizzo del ritmo e del canto: coinvolgere il bambino nel canticchiare le filastrocche rende l'apprendimento più divertente e coinvolgente. Il ritmo e la melodia delle filastrocche catturano l'attenzione del bambino e lo aiutano a memorizzare le parole in modo più efficace. Inoltre, il canto è un'attività ludica che stimola la creatività e le espressioni vocali del bambino, rendendo l'apprendimento delle filastrocche un'esperienza piacevole e appagante.
  • Lavoro di squadra: coinvolgere le persone vicine al bambino nel processo di apprendimento delle filastrocche ortografiche è fondamentale. Collaborare con la famiglia per creare un ambiente favorevole alla lettura, alla scrittura e al miglioramento del linguaggio, per esempio, è un'opportunità preziosa per i bambini. Attraverso il sostegno e l'interazione con i genitori, i bambini possono sviluppare competenze linguistiche solide e durature.

Adottando questi approcci, l'insegnamento delle filastrocche ortografiche diventa un'attività educativa e divertente, che favorisce lo sviluppo delle competenze linguistiche e cognitive dei bambini in modo positivo e stimolante. Ricordate che, per rendere l’istruzione piacevole, ogni errore non deve mai essere segnalato con eccessiva pesantezza, ma piuttosto accolto come un'opportunità di apprendimento e crescita.

Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
/5
Potrebbero interessarti
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti