Attività in montagna per bambini: tante idee per divertirsi

In qualsiasi stagione, estate o in inverno, autunno o primavera, la montagna offre sempre un panorama mozzafiato e itinerari suggestivi. Chi sceglie questo territorio - optando ad esempio per località turistiche dell’arco alpino in Lombardia o in Trentino Alto Adige- sa già che in queste zone il turismo si basa su due parole chiave: relax e sport. I due termini sembrano in contrasto, ma non lo sono per niente, gli sciatori lo sanno bene: dopo una giornata sulle piste da sci cosa c’è di più bello di immergersi in una vasca calda, magari alle terme, ammirando dalle finestre un bel paesaggio?

Oggi con Diario Creativo andremo alla scoperta delle esperienze e delle avventure che si possono vivere all’aria aperta, in mezzo alla natura, con tutta la famiglia durante una fuga dalla città. Questi sono momenti importantissimi nella vita dei più piccoli – e non solo – perché smuovo la routine quotidiana e permettono ai bambini di ampliare la propria visione del mondo circostante, stimolando così fantasia e creatività.

Cosa aspettate, allora? Approfittiamone subito e mettiamoci in moto per creare originali lavoretti e bellissimi ricordi insieme. Continuate a leggere per scoprire le nostre idee e suggerimenti!

Cosa fare in montagna con i bambini

Le vacanze in famiglia in località ad alta quota non sono solo sinonimo di impianti di risalita e scuole di sci, ma possono rappresentare anche tanto altro!  Come approfondiremo anche nei paragrafi successivi, l’attività fisica è particolarmente consigliata e promossa in questi luoghi, ma il tempo trascorso in montagna, soprattutto per i più piccoli, diventa anche un’occasione perfetta per esplorare nuovi scenari, vivere a stretto contatto con la natura in un ambiente libero, lontano dal traffico, dai rumori e dalla frenesia cittadina. Tutto questo garantisce il divertimento, ma aiuta anche a potenziare la creatività dei bambini che, trovandosi immersi in contesti completamente nuovi e ricchi di stimoli, non possono far altro che assorbire tutto ciò che li circonda e imparare tante cose nuove!

Cose da fare in montagna con i bambini se piove

In vacanza può capitare di tutto, ci si augura che il sole possa accompagnarci per tutta la durata delle ferie, ma possono capitare anche giorni di pioggia che non devono gettarvi nello sconforto, ma anzi, sono l’occasione giusta per mettere in moto la fantasia! In montagna esistono infatti mille modi creativi per impiegare il tempo anche al chiuso.

Si possono recuperare materiali che si trovano direttamente nel verde circostante, in un bosco o in una foresta. Pigne e foglie possono trasformarsi nello strumento perfetto per realizzare veri e propri capolavori evitando gli sprechi e divertendosi. Potete, ad esempio, decorare le foglie in modo creativo e farle letteralmente “brillare”! Grazie a Giotto Decor Metallic, Giotto Decor Materials, Giotto Decor Acrylic – Effetto Matt  e Giotto Decor Colla Glitter potete rendere le foglie secche delle opere d’arte grazie ai colori intensi e a quel tocco glitterato che rende tutto più luminoso e prezioso!

Qui sotto trovate il video tutorial con il procedimento spiegato step by step:

Le pigne, invece, possono trasformarsi in originalissimi segnaposto personalizzati per la tavola in occasione del Natale o altre ricorrenze. Per decorarle e renderle coloratissime ci si può affidare anche a Giotto Decor Colla Glitter.

Con la carta e le tempere si possono realizzare delle splendide farfalle osservate durante le passeggiate.
Non sapete come farle? Seguite il video tutorial e scoprite come realizzarle!

Se avete bambini piccoli potete scegliere DIDÒ Ia-Ia La Fattoria  per modellare gli animali visti nelle fattorie e realizzare anche le stalle, il fienile, l’orto e lo stagno per le papere. Qui trovate un video con i passaggi da seguire:

Se siete quasi al termine della vostra vacanza, potete decidere di raccogliere e disegnare i ricordi legati ai paesaggi visti o alle attività divertenti fatte insieme in un album scrapbooking. Per scoprire come realizzarlo, potete leggere l’articolo “Scrapbooking: cos’è, strumenti e consigli”.

Attività in montagna per bambini: parchi avventura

I parchi avventura sono certamente tra le esperienze più adrenaliniche da vivere in montagna sia per i bambini sia per i genitori: le emozioni forti sono assicurate! Ad esempio, avete mai sentito parlare di tarzaning? Si tratta di percorsi fatti di ponti tibetani, passerelle, ostacoli posizionati a diverse altezze… ebbene sì questi percorsi stanno in alto perché costruiti direttamente sugli alberi!

Da non dimenticare è anche quello che si può definire un “parco naturale”, molto simile ad un classico parco giochi perché provvisto di scivoli, altalene ed altri giochi, ma in questo caso realizzati con tronchi e legno ricavati direttamente dagli alberi presenti in quella zona. Belli da ammirare, divertenti da testare!

Attività in montagna per bambini: i percorsi a tema

I percorsi a tema in montagna sono molto utili a stimolare i più piccoli e avvicinarli al trekking in modo accattivante, per evitare di farli concentrare sulla fatica del camminare. In questo modo i bambini bruciano calorie in modo divertente e possono, allo stesso tempo, compiere un viaggio nella fantasia in compagnia della propria famiglia.

Non sono semplici sentieri escursionistici, ma hanno, come suggerisce il nome stesso, un tema.

Lungo i percorsi si possono trovare postazioni con personaggi come elfi, gnomi, folletti e animali del bosco costruiti in legno e anche vere e proprie stazioni di gioco interattive dove fare una sosta e divertirsi: un’ottima distrazione per i più piccoli!

Ne esistono di tutti i tipi: a tema fiabe, racconti e in questo particolare periodo dell’anno se ne trovano anche a tema natalizio.  Una volta conclusi questi percorsi si può decidere, vista l’ambientazione fantastica, di inventare, insieme ai bambini, una fiaba alternativa e originale con protagonisti i personaggi incontrati lungo il cammino. Una volta inventata e scritta la vostra fiaba, vi consigliamo di procurarvi dei fogli di carta, pennarelli e matite colorate per disegnare ogni scena e creare un vero e proprio libro tutto vostro.

Sarà un ricordo bellissimo della vostra vacanza, ma sarà anche un momento di estrema creatività che unirà grandi e piccini che, perché no, potrà essere tramandato di generazione in generazione.

Attività in montagna per bambini: i percorsi in bici

Negli ultimi anni l’offerta sempre più ampia e varia per quanto riguarda il cicloturismo. Si possono trovare piste ciclabili con tanti servizi annessi, itinerari con difficoltà di percorrenza e distanze perfette anche per bambini e ragazzi. Prima di partire controllate sempre la mappa del percorso per verificare il tipo di terreno e scegliere gli strumenti giusti: è possibile transitare con qualsiasi tipo di bicicletta o è necessaria la mountain bike?

Se lungo il percorso ci sono luoghi che possono interessare ai bambini, come ad esempio delle fattorie, segnateveli e teneteli come “sorprese” da proporre durante il tragitto, per alleggerire la gita.

Potete inoltre arricchire il vostro programma di viaggio con un pizzico di cultura: le visite a musei e mostre sono sempre una buona soluzione per stimolare la fantasia e la creatività.

Infine, nell’organizzazione di un viaggio su piste lunghe, non dimenticate di prevedere delle soste, per esempio bed&breakfast o campeggi lungo il percorso. Anche questa sarà un’esperienza divertentissima.

Attività in montagna per bambini: laghi, fiumi, cascate

Laghi, fiumi e cascate sono i luoghi dove l’acqua in montagna è protagonista… ma non solo! Nei pressi di questi luoghi per i più avventurosi è possibile sperimentare attività come l’arrampicata, il canyoning o il rafting. In varie località turistiche esistono corsi dedicati sia ai bambini sia agli adulti, per approcciarsi a queste discipline sportive dedicate a chi ha voglia di provare una nuova esperienza e avere forti emozioni!

Chi, invece, ha bambini molto piccoli o preferisce attività meno adrenaliniche, può decidere di fare una passeggiata in mezzo al verde. Se vi trovate in alta quota e avete bambini molto piccoli, vi suggeriamo di informarvi prima se con passeggini e carrozzine potete transitare agevolmente lungo i sentieri che collegano i rifugi, o comunque gli alloggi, ai vari corsi d’acqua.

Se durante una passeggiata lungo la riva di un lago avete raccolto dei sassi, una volta rientrati, potete scatenare la vostra fantasia con il rock painting.  Se volete scoprire tutti i segreti di questa antichissima arte pittorica, andate a leggere il nostro articolo “Dipingere i sassi: idee, tecniche, strumenti e istruzioni”.

Attività in montagna per bambini: la neve

In inverno la montagna, grazie alla neve, si trasforma in una location incantevole, piena di fascino e magia!

Per quanto riguarda le attività sportive in questa stagione ci si può davvero sbizzarrire: sci, snowboard, pattinaggio sul ghiaccio e slittino sono certamente le più note. I consigli su come intrattenere i più piccoli possono essere tra i più svariati, i bambini sono affascinati dalla neve che dona una magia unica al paesaggio.

Grazie alla sua consistenza questo elemento è perfetto per la cosiddetta “battaglia di palle di neve”, attività che ai bambini piace tantissimo anche perché offre loro la possibilità di condividere del tempo con dei coetanei e gli amici.

Si può pensare di organizzare anche una caccia al tesoro nascondendo piccoli oggetti sotto alla neve oppure osservare insieme delle impronte e cercare di scoprire insieme a quale animale appartengono, proprio come insegna il “Manuale delle Giovani Marmotte”!  Come gli animatori in riva al mare, durante un campo estivo, propongono ai bambini di costruire magnifici castelli con la sabbia, chi si occupa dell’animazione dei miniclub nelle strutture alberghiere montane propone di realizzare pupazzi o animali con la neve.

Dopo una giornata trascorsa a giocare tra la neve, cosa c’è di più bello che tornare a “valle” e bersi qualcosa di caldo con tutta la famiglia? Oppure godersi un piccolo momento di relax in una piscina al coperto spesso presente nei family hotel. Un modo perfetto per ricaricarsi prima di tornare a giocare con la neve o a fare gite a contatto con la natura, sugli alpeggi o sulle malghe!

Siamo sicuri che, dopo aver letto questo articolo, state già preparando le valige per partire, vero?
Allora non ci resta che augurarvi buon divertimento e, come sempre, buona creatività a tutti!

Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
4/5
Potrebbero interessarti
Guide & Tutorial
Come disegnare i Manga
A cura di Sabrina Sala, docente, illustratrice e autrice   Cos’è lo stile manga? MANGA è il
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti