GIOTTO Acquerelli: un viaggio tra i colori

L’acquerello è una tra le tecniche artistiche più amate sia dai grandi artisti ma anche dai più piccoli perché offre tante possibilità di sperimentare sempre nuovi mix di colori e creare infinite sfumature dal tratto semplice e delicato. Ma vi siete mai chiesti qual è la storia dell’acquerello? Questa tecnica ha una tradizione molto antica […]

L'acquerello è una tra le tecniche artistiche più amate sia dai grandi artisti ma anche dai più piccoli perché offre tante possibilità di sperimentare sempre nuovi mix di colori e creare infinite sfumature dal tratto semplice e delicato. Ma vi siete mai chiesti qual è la storia dell’acquerello? Questa tecnica ha una tradizione molto antica che risale alla pittura rupestre realizzata con terre e pigmenti misti ad acqua e stesi con bastoncini o dita. Anche nell’antico Egitto era usanza dipingere templi e tombe con colori a base di acqua.

In Cina, gli acquerelli venivano usati per decorare paesaggi fioriti anche su tessuti come la seta. Nel Medioevo, inoltre, venivano utilizzati dai monaci amanuensi per realizzare miniature sui libri e tra il quindicesimo e il sedicesimo secolo, nel Rinascimento, questa tecnica caratterizzò le opere realizzate a fresco.

In generale, l’acquerello dall’anno zero così come ai giorni nostri, è la tecnica preferita per eseguire disegni e dipinti naturalistici e riproduzioni in campo della scienza e della botanica. Tra le principali caratteristiche della pittura con gli acquerelli c’è la trasparenza, che permette di ottenere effetti di sovrapposizione di colore molto luminosi capaci di evidenziare anche i dettagli di luce più difficili. Ma ora scopriamo insieme tutte le altre caratteristiche.

Continua a leggere l’articolo per scoprire tutte le tecniche di pittura con gli acquerelli, i nostri consigli sui migliori prodotti e strumenti da usare e le nostre idee creative adatte a tutti.

Dalla storia alla pratica: cosa devi sapere sugli acquerelli

Se sei alle prime armi e non sai da dove iniziare a lavorare con gli acquerelli, tra le prime cose che dovrai valutare c’è la scelta della carta da disegno. Solitamente chiara, perché con l'acquerello il bianco viene reso lasciando la carta senza colore e deve avere almeno un lato ruvido che permetta al colore di fissarsi meglio. Su una base bianca, le altre tinte si scuriscono sovrapponendo diverse stesure del colore, sempre facendo prima asciugare la pennellata precedente. Inoltre, si può dipingere sia sulla carta asciutta per avere un effetto di colore più corposo e naturale, oppure sulla carta bagnata dove il colore acquista una nuova intensità.

L’Album GIOTTO per pittura con carta bianca a grana fine da 200 g/m² disponibile in formato A4 e A3 è la soluzione ideale, grazie al suo buon livello di assorbimento dell’acqua e la facilità di correzione. Una volta scelta la base è il momento di passare alla scelta dei colori, veri protagonisti del dipinto. In questo GIOTTO ci viene in aiuto con una linea di acquerelli per bambini e ragazzi pensati per soddisfare ogni tipo di esigenza artistica. Le pastiglie acquerello GIOTTO sono perfette alleate per giovani creativi con la voglia di sperimentare e approcciarsi a nuove tecniche anche grazie alla loro forma particolare. È inoltre disponibile una vasta gamma di colori, tutti con pigmenti luminosi di altissima qualità che garantiscono risultati incredibili.

Scopri GIOTTO Acquerelli, in confezione da 12, 24 e 36 pezzi. Hanno un packaging funzionale dotato di coperchio utilizzabile come tavolozza che, grazie al particolare design, anche la dispersione dell’acqua. Divertiti e crea effetti speciali anche con i set GIOTTO Acquerelli Glitter e Metal in box da 8 colori. All’interno di ogni confezione si trova anche un pennello quindi tutto pronto all’uso.

Per un primo approccio, è sempre consigliabile iniziare a dipingere elementi semplici: un prato verde in un giardino, una stella luminosa in un cielo blu, degli animali: in tutto c’è arte! Puoi riprodurre una foto, oppure stampa delle immagini e prova a colorarle con gli acquerelli.

Sai che dipingere all’aperto, magari con una vista sul mare o sulla montagna, è modo speciale per ricaricarsi e prendersi cura di sé, staccando per un momento dal mondo che ci circonda?

Dipingi un paesaggio step by step

Allo stesso modo puoi dipingere paesaggi di mare, skyline di città o paesi che ti stanno a cuore, o provare un lavoro di ritrattistica, dipingendo i componenti della tua famiglia. Puoi creare dei progetti con trittici di dipinti legati a categorie specifiche, come moda, cultura, navigazione, cucina, oppure aggiungi un tocco di romanticismo e dipingi per amore… magari in vista di un regalo per San Valentino.

Insomma, in materia di creatività Diario Creativo ha sempre ottimi consigli. Il primo tra tutti, però, è sempre quello di non porre limite alla fantasia. È il momento di iniziare a lavorare, pennelli alla mano e pronti a dipingere un mondo a colori.

Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
/5
Potrebbero interessarti
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti