Fine della scuola? Una festa all’insegna del riuso!

Un anno, pieno di belle emozioni, sta per concludersi. Di compiti fatti e di cose imparate. Aggiungiamo oggi un piccolo tassello al nostro fare per terminare con stile e all’insegna del riuso questo anno scolastico. Un laboratorio per riutilizzare gli ultimi pennarelli scarichi, ma proprio scarichi, che se non lo fossero possiamo usare le ultime […]

Un anno, pieno di belle emozioni, sta per concludersi. Di compiti fatti e di cose imparate. Aggiungiamo oggi un piccolo tassello al nostro fare per terminare con stile e all’insegna del riuso questo anno scolastico.

Un laboratorio per riutilizzare gli ultimi pennarelli scarichi, ma proprio scarichi, che se non lo fossero possiamo usare le ultime gocce di inchiostro per riempire di altro colore i fogli, prima di riutilizzarne corpi e cappucci per scrivere una frase augurale su un manifesto coloratissimo che inviti a festeggiare gli ultimi giorni di lezione rilanciando il tema della sostenibilità attraverso gesti creativi.

Servono pennarelli esausti, matite per disegnare e poi carta, cartone (cercate nelle cantine, nel pacco della differenziata o dove sapete di poter trovare gli oggetti e le cose da riciclare), forbici, cordini, colle, tempera e tanta fantasia.

Vittoria Facchini illustratrice di libri per bambini e ragazzi, pubblicati in tutto il mondo, e artista dalla creatività inesauribile, ci condurrà in questo laboratorio pieno di colori.
Un invito a parlare di sostenibilità, di cooperazione, di riuso e di festa, che chiude un anno di lezioni. Insomma un’idea da proporre a tutta la scuola!

Un progetto corale che è anche un gesto artistico, che invita tutti, proprio tutti ad aggiungere un piccolo oggetto recuperato dalla propria scrivania o astuccio per condividerlo con l’intera scuola al fine di costruire un evento insieme.

Un laboratorio che non ha età

Invitiamo bambini, ragazzi, adolescenti a ritrovarsi apportando il proprio contributo per costruire un evento dai tratti sostenibili. Ognuno potrà portare qualcosa o fare qualcosa, l’importante è che lo si faccia insieme.

Vittoria ci condurrà con spunti creativi e dettagli costruttivi alla realizzazione di un manifesto- simbolo che raccoglie tecniche, stili diversi e oggetti riciclati.

Scegliete il simbolo grafico che più rappresenta la scuola, o che avete realizzato durante l’anno scolastico o nei vostri percorsi didattici e trasformatelo in un elemento grafico decorativo coloratissimo che possa diventare immagine-simbolo e base per il vostro Slogan (titolo del manifesto o striscione) della festa di fine anno all’insegna della sostenibilità.

Ora disegnatelo su un foglio in piccolo, uno schizzo vi servirà per poter definire il soggetto, quale sarà la frase e, se decidete di scriverla anche voi con i corpi dei pennarelli esausti come fa Vittoria nel video che trovate in calce all’articolo, vi sarà utile per predisporre il materiale a sufficienza per poter realizzare il tutto insieme agli alunni.

A questo punto quadrettate il vostro disegno o riportatelo su un foglio a quadretti piccoli già pronti. E successivamente riproducete in grande i quadretti e di conseguenza il soggetto su fogli o cartoni molti grandi.

Ogni passaggio dovrà essere corale e collettivo

Rendete corale e collettivo ogni passaggio: la progettazione, la definizione del soggetto, la colorazione, il posizionamento dei pennarelli, la parte decorativa e gli ultimi ritocchi. Se vi avanza del materiale progettate ghirlande ‘riciclate’ che potrete aggiungere al manifesto centrale affinché questo gesto di fine anno, questo slogan di chiusura delle lezioni sia coloratissimo e di buon auspicio per un nuovo anno scolastico sempre più ricco e ‘consapevole’.

A questo punto ricordatevi di fotografarlo e di postarlo nella gallery di Diario Creativo non solo per ricevere il Kit di matite LYRA Temaghap che abbiamo realizzato per la scuola, ma per condividere con tutte le insegnanti, attente e sensibili come voi ai temi del riuso e della sostenibilità, le vostre idee.

E ora, buona visione e buona festa di fine anno!
Per qualsiasi informazione scrivete a: info@lamatitadelleidee.it

Second Life non ti butto, ti riuso!
Il laboratorio che presenta insieme ad esperti e partner del mondo della didattica, idee su come recuperare prodotti a fine vita in modo creativo, a partire dai pennarelli esausti.
Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
5/5
Potrebbero interessarti
Educare alla sostenibilità
Sostenibilità accanto a noi
Preservare la terra significa avere cura della piante e di tutti gli esseri viventi che la popolano
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti