Earth Day: Diario Creativo celebra la Giornata della Terra

Da oltre cinquanta anni il 22 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Terra, la manifestazione ambientale tra le più grandi al mondo. L’Earth Day nasce per sensibilizzare sulla sostenibilità ambientale e la salvaguardia del nostro pianeta e ogni anno mobilita circa un miliardo di persone a un mese esatto dall’equinozio di primavera, quando la […]

Da oltre cinquanta anni il 22 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Terra, la manifestazione ambientale tra le più grandi al mondo. L’Earth Day nasce per sensibilizzare sulla sostenibilità ambientale e la salvaguardia del nostro pianeta e ogni anno mobilita circa un miliardo di persone a un mese esatto dall’equinozio di primavera, quando la natura si sveglia dopo il lungo letargo invernale. Per risalire alle origini di questo movimento, dobbiamo tornare indietro fino al 1970, anno della sua prima celebrazione legata alla necessità di avere risposte e soluzioni per la conservazione delle risorse naturali della Terra. Negli anni, questa giornata è diventata un avvenimento educativo e informativo fatto anche di storia, notizie ed eventi.

L’Earth Day ha l’obiettivo sociale di attirare l’attenzione su temi di grande importanza per l’ambiente come l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo, la distruzione degli ecosistemi, l’estinzione di piante e specie animali e in generale tutti i temi di interesse comune utili per la cura del territorio. Lo scopo finale è quello di proporre soluzioni che permettano, nel breve e lungo periodo, di eliminare gli effetti negativi delle attività intraprese dall’essere umano. Le soluzioni che abbiamo a disposizione si dividono su più livelli e vanno dalla salvaguardia delle foreste alla protezione delle specie animali minacciate, dalla conservazione delle risorse naturali, fino a gesti più piccoli ma di fondamentale importanza che tutti noi possiamo intraprendere per ridurre il nostro impatto sul pianeta e vivere una vita più sostenibile: parliamo di riciclo dei materiali, raccolta differenziata dei rifiuti, riduzione della plastica. Ognuno di noi con un piccolo gesto può diventare un grande esempio per la comunità.

Giornata della Terra: le prime azioni per la salvaguardia del Pianeta

I primi pensieri sull’istituzione di una giornata ufficiale per celebrare la Terra nascono nei primi anni ’60 ma solo nel 1969 l’Earth Day inizia a prendere definitivamente forma, in seguito al disastro ambientale di Santa Barbara, in cui una fuoriuscita di petrolio da un pozzo della Union Oil causò la morte di diversi animali. Questo porta il dibattito sulle questioni ambientali all’attenzione dell’opinione pubblica e le grandi masse iniziano a prendere coscienza della situazione. Un anno dopo la prima celebrazione ufficiale: il 22 aprile 1970 nasce l’Earth Day. Il principio fondante è semplice: “Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile. – earthday.org.  L’Earth Day diventa presto un punto di incontro per tutte le persone un interesse comune: salvaguardare il Pianeta Terra. Da quel momento, la Giornata della Terra dona un alto valore alle iniziative ambientali di tutto il mondo. Anche in Italia arriva forte e chiaro il messaggio, a oggi infatti, ogni cittadino nella società celebra questa giornata con orgoglio.

Giornata della Terra: alcune attività per bambini in sostegno della Terra

La Giornata della Terra è un evento molto atteso per le scuole, perché è il perfetto trampolino di lancio per parlare alle nuove generazioni di sostenibilità e fare sensibilizzazione sul tema. Sia per la scuola primaria che per la scuola dell’infanzia, oltre all’inserimento di materie come l’educazione civica all’interno del piano di studio, è importantissimo avere nuovi spunti e stimoli per la comprensione di un tema così importante. Per far sì che i più piccoli si avvicinino e si appassionino a questi temi ci sono moltissime opzioni e tanti spunti creativi che possiamo ripercorrere insieme in compagnia di Diario Creativo.

Ecco alcuni consigli per celebrare a scuola la Giornata della Terra:

  • Lavoretti sostenibili: abbellire la classe o allestire una mostra con i propri lavoretti creati con materiale di riciclo è un modo per parlare di sostenibilità, mettendo le mani in pasta. Insegniamo ai più piccoli il valore le riuso e riciclo: sarà una lezione preziosa per il futuro. Diario Creativo ha fatto di questo concetto l’idea alla base del proprio progetto Second Life: non ti butto ti riuso! Partendo da due macro temi fondamentali come la sostenibilità e il pensiero creativo, Fila e GIOTTO offrono contenuti, spunti, strumenti e laboratori per stimolare la creatività all’insegna della salvaguardia nell’ambiente. Scoprite tutte le nostre idee sostenibili!
  • Attività outdoor: per rendere una scuola più sostenibile e per insegnare ai bambini a rispettare l’ambiente, il rapporto con l’esterno è fondamentale. Portiamo i bambini in un ambiente verde, che sia in campagna o anche in un giardino, per una lezione sulle piante, sugli alberi o sui Lasciamoli interagire con il terreno attraverso il giardinaggio con semi e una piantina: anche una scienza come la botanica può essere d’ispirazione per creare divertenti giochi. Lasciamo che sin da piccoli creino un legame con la Terra, con il mare, con la luce naturale. Insegniamo loro le basi per i cambiamenti che vorremmo vedere nel futuro.

Ovviamente queste sono attività applicabili non sono in ambito scolastico, ma si possono fare in famiglia con i propri genitori oppure con gli amici seguendo iniziative organizzate. L’importante è fare del proprio meglio per prendersi cura del mondo in cui viviamo!

Giornata della Terra: l’impegno di FILA e Diario Creativo

In occasione della celebrazione della Giornata della Terra, anche noi di FILA con Diario Creativo, rinnoviamo il nostro impegno e la nostra promessa all’ambiente. Il rispetto per la salute del Pianeta Terra è un dono che facciamo a noi stessi e alle nuove generazioni. Da anni gestiamo le nostre attività produttive nel rispetto dell’ambiente, promuovendo l’utilizzo di materie prime provenienti da fonti rinnovabili e a basso impatto ambientale. Siamo attenti a ridurre allo stretto necessario i consumi di risorse energetiche e idriche, con particolare attenzione alle emissioni, lo smaltimento dei rifiuti e l’efficienza energetica: ad oggi un terzo dell’energia necessaria per il funzionamento dei nostri stabilimenti proviene da bio-masse.

Da sempre abbiamo a cuore il polmone verde della Terra: le foreste.

Il nostro legno per matite e pastelli colorati Giotto e Lyra e le fibre per le carte Canson e Giotto provengono da foreste gestite in maniera corretta e responsabile, nel rispetto della flora e della fauna. Dovete sapere che dall’albero alla matita o il foglio di carta la filiera è lunga e complessa ed è necessario conservare le informazioni lungo tutto il percorso: . Per tale ragione, ogni anello della “catena” è importante per garantire attraverso la certificazione una completa tracciabilità.  Già dal secolo scorso, tra i principali legnami utilizzati per produrre le nostre matite e pastelli Lyra e GIOTTO troviamo il legno Cedro della California che, oltre ad essere tra i legnami più profumati – vi ricordate il magico profumo delle matite aprendo il vostro astuccio? – è storicamente tra i più adatti alla lavorazione delle matite. Questo legno segue da tempo rigidi protocolli di sostenibilità ed è certificato da PEFC, un’associazione senza fini di lucro che promuove la gestione sostenibile delle foreste. 

Inoltre, al fine di ridurre gli sprechi, abbiamo attivato anche un sistema di recupero e riutilizzo degli scarti del legno provenienti dai tagli necessari per la produzione delle matite. Recuperiamo gli scarti per realizzare alcune linee di matite e cornici per i canvas nella direzione di un’economia circolare. Le carte da disegno GIOTTO e Canson, invece, sono realizzate con fibre di prodotti legnosi e non legnosi derivati da foreste certificate FSC. Il 70% della polpa di carta Canson ® proviene foreste certificate e il 30% da scarti dell’attività di segatura.

Il consumo responsabile è fondamentale per la sopravvivenza del pianeta e questa è solo una piccolissima parte dell’impegno di FILA nei confronti dell’ambiente. (Per maggiori informazioni visita la pagina: fila.it/greenproject)

Oggi si celebra la Giornata della Terra, ma il rispetto per il nostro Pianeta è un impegno che portiamo avanti ogni giorno dell’anno con ogni piccolo gesto. Insieme, con le nostre e le vostre scelte, possiamo costruire un futuro a colori.

Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
/5
Potrebbero interessarti
Educare alla sostenibilità
Sostenibilità accanto a noi
Preservare la terra significa avere cura della piante e di tutti gli esseri viventi che la popolano
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti