Fantasia… di pennarelli esausti.

Second Life: Pennarello, non ti butto ti riuso! / La regola delle 5 ERRE per l'economia circolare

Diffondere la cultura del riuso

Per diffondere una cultura del riuso, per non sprecare, per la tutela dell’ambiente, e soprattutto per iniziare a scatenare la creatività collettiva.

Oggi è fondamentale far capire ai ragazzi quanto è importante adottare un approccio culturale che miri alla salvaguardia delle risorse del Pianeta, basta misurarsi con i numeri degli sprechi per capire quanto un gesto quotidiano non sia assolutamente secondario.
Se parliamo per esempio delle sole bottiglie di plastica dell’acqua che beviamo, i numeri sono impressionanti: noi italiani ne consumiamo ogni anno 192 a testa circa, e questo ci fa detenere il record europeo. Questo semplice uso quotidiano produce qualcosa come 250mila tonnellate di rifiuti. I tempi necessari all’ambiente per smaltire una bottiglietta di plastica variano dai 100 ai 1.000 anni. E le misure sui numeri degli sprechi oggi vengono fatte solo sugli imballi, pensate un po’...

La regola delle 5 erre

Applicare la ‘regola delle 5 erre’ dovrebbe essere un pensiero urgente e quotidiano, e le cinque parole magiche sono: Riduzione, Riuso, Riciclo, Raccolta e Recupero.Ci arrivano dal famoso decreto Ronchi del 1997, e già all’epoca venivano considerate misure di priorità.

Ridurre l’uso e lo spreco in generale può essere fatto ad ogni livello, anche privato, così come il Riuso di tutto ciò che non possiamo riciclare: se lo consideriamo un approccio culturale e un atteggiamento mentale può prendere forma nella nostra quotidianità. Il Riciclo è un passaggio successivo alla Raccolta, e come singoli cittadini possiamo lavorare soprattutto su quest’ultimo gesto: una buona raccolta differenziata infatti può dare ottimi risultati a chi per noi ricicla le materie. Recupero di materia e di energia è invece l’ultimo tassello dei gesti precedenti che riguarda in particolar modo le aziende.

Le 5 erre sono la base di quella che oggi chiamiamo ‘economia circolare’ un punto di partenza per un futuro di tutela dell’ambiente in cui viviamo e dove vivranno i nostri ragazzi.

>> Torna a Second Life: Pennarello, non ti butto ti riuso! e scopri tutti gli spunti!

Questo articolo quanto ha acceso la tua creatività?
Grazie
/5
Potrebbero interessarti
Educare alla sostenibilità
Facce nascoste
Upcycling: l’arte del riuso di ogni cosa / Facce Diverse / Facce Nascoste
Rimani aggiornato
Iscriviti alla Newsletter Fila per avere tutti gli ultimi aggiornamenti